Patentino CAE1
Test di Controllo dell’Affidabilità e dell’Equilibrio Psichico per Cani e Padroni Buoni Cittadini

Superare il Test CAE-1 e conseguire il patentino è un obbiettivo gratificante dopo aver frequentato il corso di addestramento di base e quello di addestramento di gruppo.


Il CAE-1 è una prova ENCI (Ente Nazionale Cinofilia Italiana) di certificazione della buona gestione e di un rapporto equilibrato tra il cane e il suo conduttore all’interno del contesto urbano.

"Il CAE-1 è un test che mira a certificare un cane socialmente affidabile e senza problematiche di comportamento prendendo in considerazione il binomio cane-conduttore nella vita quotidiana. A tal fine più persone possono sostenere il test del CAE-1 con lo stesso cane, in quanto un soggetto può avere comportamenti diversi a seconda del conduttore."

(Art. 1 regolamento CAE-1)

https://www.enci.it/manifestazioni-ed-eventi/cae-1

Esercizi CAE1 

– Esercizio n. 1
il conduttore impartisce un comando di arresto al cane, trattenuto da un guinzaglio di almeno tre metri. Si allontana di alcuni passi. Passano nei pressi del cane alcuni operatori a diverse andature: camminando tranquillamente e con una camminata spedita.

– Esercizio n. 2
Il soggetto è trattenuto da un guinzaglio di almeno tre metri, dovrà rimanere nei pressi del conduttore. Un operatore in bicicletta passa nel campo visivo del cane.

– Esercizio n. 3
Il soggetto è trattenuto ad un guinzaglio di almeno tre metri, dovrà rimanere nei pressi del conduttore. Un cane di sesso opposto a quello testato viene immesso nell’area di test, tenuto al guinzaglio da un operatore.

– Esercizio n. 4
Il soggetto è trattenuto ad un guinzaglio di almeno tre metri, dovrà rimanere nei pressi del conduttore. Successivamente un operatore spinge un passeggino nel campo visivo del cane.

– Esercizio n. 5
Il soggetto è trattenuto ad un guinzaglio di almeno tre metri, dovrà rimanere nei pressi del conduttore. Successivamente un operatore corre (jogger) nel campo visivo del cane passandogli vicino.

– Esercizio n. 6
Terminati gli esercizi, il conduttore con il cane di fronte al giudice, dovrà dimostrare di essere in grado di manipolare ed accudire il cane (ispezionare le zampe ed i testicoli, mostrarne la dentatura, spazzolarlo o rimuovere corpi estranei…)

– Esercizio n. 7
Mentre il conduttore procede con il cane al guinzaglio, più operatori (2-4) incrociano il binomio da direzioni diverse. Almeno un operatore deve sfiorare il cane in maniera casuale, ed almeno una delle persone deve avere un abbigliamento inusuale (cappello a larghe tese, mantello, ecc.).

– Esercizio n. 8
Mentre il conduttore procede con il cane al guinzaglio, un operatore che si era precedentemente posizionato su una panchina, o analogo sedile, lungo il tragitto con un giornale aperto, chiude rumorosamente il giornale, si alza e procede a passo veloce in direzione del binomio, incrociandolo perpendicolarmente.

– Esercizio n. 9
Un operatore, su indicazioni del giudice, si avvicina frontalmente al binomio, rivolge alcune parole al cane e stende il braccio per stringere la mano al conduttore.

– Esercizio n. 10
Un operatore si avvicina con fare inoffensivo al binomio con un ombrello chiuso, picchiettandolo sul terreno. Giunto vicino al binomio apre l’ombrello con naturalezza e poi si allontana.

Superamento del test

I cani devono dimostrare tranquillità e indifferenza agli stimoli a cui sono sottoposti durante i vari esercizi e il conduttore deve dimostrare di avere il controllo del cane.

Per ogni esercizio possono essere assegnati fino a 10 punti per un totale di 100.

Il punteggio minimo per il superamento del CAE-1 è di almeno il 50% in ciascuno esercizio ed il 70% del totale dei punti disponibili.

Pertanto è indispensabile superare tutte le 10 prove.